Benvenuto Autunno...

24.09.2020

Benvenuto Autunno....stagione ricca di caldi colori, doni della Natura da assaporare, frutta e ortaggi della terra, sani e ricchi di sostanze nutrizionali benevole, tempo propizio utile per prepararsi alla stagione fredda invernale con una depurazione mirata e personalizzata. 

Piacevole osservare il paesaggio con muta: bellissimo passeggiare all'aperto, facendo attività fisico-motoria, divertente e salutare, riscoprendo nostro amato territorio dai paesaggi incantevoli, la Natura, odori, profumi...

Ortaggi autunnali, una notevole varietà: sedano rapa, verza, barbabietola, cavolfiori, finocchi, cappuccio rosso, radicchio rosso, bietola, zucca, carciofi, porri, carote, cipolle, cicoria, aglio, spinaci, rucola...

Frutta autunnale: mele, pere, uva, fichi, cachi, castagne, kiwi, prugne, mirtilli rossi.

Facciamone tesoro, variando e ricettando in modo semplice, parco e pertanto genuino.

Uno dei succulenti frutti di questa stagione è la CASTAGNA. 

Preciso che è il seme contenuto nel riccio, dell'albero del castagno (castanea sativa vulgaris). La composizione è su 100 gr: 52 gr acqua, 2,6 lipidi, 40 amidi, priva di glutine, 1 ceneri con una metà di potassio, vari minerali come ferro, rame, zinco, manganese, fosforo, magnesio, sodio, zolfo e calcio, Vitamine B1, B2, C ed E.  E' molto sostanziosa con 200 calorie per 100 gr. Apporta anche acido oleico, linolerico, e palmitico, E' da consumare , ben matura e cotta: con la preparazione infatti verranno trasformati gli amidi in zuccheri semplici, molto digeribili dal sapore dolce.  E' energizzante, rimineralizzante, tonica muscolare, antisettica e antianemica indicata pertanto per le astenie fisiche ed intellettuali, stanchezza, aiuta la peristalsi intestinale con le fibre. Da non eccedere con le quantità dato che ha un alto apporto di carboidrati, specie per i diabetici: consiglio di consumarla entro il primo pomeriggio, ideale a colazione o a pranzo. Dalla castagna si potrà ricavare la farina, usata in passato per fare ''il pane dei poveri''.  Abbinamenti benevoli con altra frutta, verdura e proteine.  Evitare con latticini e cereali. Si cucina come caldarrosta, al forno e bollita.  La conservazione dura circa 2 mesi in posto asciutto e fresco tenendola prima in acqua per 2 giorni e poi ben asciugata.  Si potrà congelare sia cruda che cotta.  Con la farina si potranno realizzare tante ricette buone e sane: budino, castagnaccio, pasta fresca, dolci, gnocchetti, addensare le zuppe...Consiglio per riconoscere la qualità: sode e guscio ben solido.  Una volta sgusciate la polpa bianca e soda. 

Ricetta autunnale buonissima e originale:  gnocchetti di castagne

Ingredienti: farina di castagne, uova intere freschissime bio, pizzico sale marino integrale. Condimento: erba cipollina, olio extravergine di oliva o burro chiarificato, caprino.

Procedimento: mescolare la farina castagne con uova e pizzico sale. Portare ad ebollizione acqua salata e cucinare i gnocchetti. Condire a crudo.

Naturalmente ciao.

dott.ssa da Ros Elisabetta

www.naturopatiaconilcuore.it