Il pompelmo....frutto agrume molto benefico...

31.05.2021

Il POMPELMO è un frutto (agrume) e precisamente la bacca dell'albero del pompelmo, famiglia rutacee, sempreverde alto e vigoroso, che vive in luoghi temperati caldi subtropicali (coltivazioni soprattutto sud africa, Israele, Florida, Argentina, USA, Cina e in Italia in Sicilia, Campania, Calabria e Liguria. 

Composizione: acido citrico, acido folico, pochi zuccheri e quindi poche calorie (solo 33 per 100 gr), grassi assenti e poche proteine, olio essenziale, vitamine A, C, P, minerali (potassio in particolare, rame, selenio e magnesio), fibre soprattutto pectine, antiossidanti (licopene, limonene, naringina che è un fito-nutriente benefico ma interagisce con certi farmaci).

Proprietà benefiche e curiosità:

- antiossidante: il pompelmo è ricchissimo di antiossidanti ( licopene, naringina e limonene) i quali agiscono come spazzini dei radicali liberi e hanno proprietà anti cancro.  

- aiuto difese immunitarie: agrume con molta vitamina C (40 mg per 100 gr), che stimola le difese immunitarie e combatte virus e batteri e tiene efficiente la flora intestinale

- diuretico: aiuta ad eliminare la ritenzione idrica grazie alle vitamine e minerali

- aiuto cuore e circolazione: il principio amaro naringina è un flavanone che viene metabolizzato in flavoniode che interagisce con una proteina localizzata a livello dei mitocondri cardiaci con effetti benevoli sull'attività del cuore.  (pompelmo giallo ne contiene di piu' di quello rosa)

- dissetante:  agrume ricco di vitamine e minerali

- interazione con farmaci (attenzione consumo): in particolare la naringina e naringenina e la bergamottina sono potenti inibitori di tanti farmaci poichè tali sostanze sono inibitori dell'attività di alcune isoforme del citocromo  attive nell'intestino tenue le quali hanno funzioni di degradare ed eliminare diversi farmaci.  (ansiolitici, antibiotici, antimicotici, antipertensivi, ormonali, statine, fans, immunodepressori, inibitori pompa protonica, neurologici ecc. ) ricordo di consultare sempre il Medico in caso di terapia farmacologica in modo da evitare di consumare pompelmo e derivati.

- curiosità: semi di pompelmo ricchissimi di bioflavonoidi, naringina, quercitina, proteine; essi non si decompongono grazie alla capacità di distruggere ogni microorganismo. L'estratto di semi di pompelmo ha notevoli proprietà battericide, funghicide, antivirali, disinfettanti, antiossidanti e antiparassitarie

- il pompelmo a tavola consiglio di consumarlo abbinato con le proteine.  Ottime anche le scorze (bio, non trattate) 

- scegliere i frutti sodi e pesanti, ricchi cosi di succo.  La buccia deve essere sottile e liscia di un bel colore giallo o arancio-rosato con leggere sfumature verdi che indicano una giusta maturazione.  Evitare pompelmi con consistenza molliccia, buccia opaca e leggeri.

- uso esterno (gocce di estratto) succo pompelmo: aiuto micosi piedi, mani, eczemi, candida, sudorazione piedi, verruche, herpes labiale, calli, acne e disinfettante

- uso interno (gocce di estratto diluite in acqua graduali) : parassiti intestinali, male gola con gargarismi, gastriti, coliti, influenze

- ricettina dissetante estiva:  succo di pompelmo fresco, succo di lime e/o limone,  foglioline di menta fresca,

Naturalmente ciao.

dott.ssa Da Ros Elisabetta



www.naturopatiaconilcuore.it