MELA: frutto famoso per il detto ''una mela al giorno toglie il medico di torno''

23.11.2021

La MELA è uno dei frutti più poliedrici che si conoscano.  La raccolta è da settembre a novembre, è un frutto antico, esportato in tempi remoti dalla Turchia in Egitto, in Grecia e poi in tutto il Mediterraneo.  Oggigiorno coltivato in USA, Cina, Russia, Europa (Francia e Italia), Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Veneto.

Frutto dell'albero di melo (malus domestico) della famiglia delle Rosacea.  Albero stupendo, maestoso, che può raggiungere oltre 10 mt di altezza e resistente al freddo, fino a - 25°.  I fiori sono meravigliosi di colore bianco-rosato ed è proprio il torsolo che racchiude al suo interno i semi.

Composizione mela:  ottima fonte di vitamine e minerali ben bilanciati:  vitamine gruppo B, C, A, E, J, minerali (potassio,sodio,calcio,fosforo,zolfo,magnesio,ferro,zinco,silicio), acqua, fibre, zuccheri, proteine, quercitina, pectine, fitosteroli.  La parte più ricca di sostanze benefiche è vicina alla buccia, quindi possibilmente è meglio consumare il frutto con la buccia (che sia bio, non trattata e lavata bene con acqua e bicarbonato).  La buccia contiene carotenoidi, acido gallotannico e pectina che potrà dare azione benefica sull'intestino. Su 100 g circa 130 calorie, pertanto non esagerare con la quantità.

Proprietà benefiche:  la mela è in grado di bilanciare l'acidità dello stomaco e la pectina e i fitosteroli ostacolano la formazione del colesterolo.  Mangiata con la buccia aiuterà la regolarità intestinale (anti stipsi) e la diuresi; senza, aiuterà a chiudere (anti diarrea).  Una ricerca presentata sugli Annals of Oncology, cita i polifenoli della mela come antitumorali, attivi contro il cancro esofageo, gola, colon, retto, mammella, ovaie e prostata.  I ricercatori dell'Università di Xi'an in Cina, hanno provato in vitro, che gli oligosaccaridi della mela possono uccidere fino al 50% delle cellule cancerogene del colon.  Ha inoltre proprietà come tonico muscolare, antireumatica, antisettico intestinale, stimolante e decongestionante epatico, depuratore sanguineo. Utile soprattutto nelle astenie, anemia, gotta, nervosismo, stanchezza ecc. ed è un ottimo antiossidante (quercitina).

Succo di mela, ovvero il sidro fermentato è un ottimo riequilibratore del ph dello stomaco ed intestino in quanto potrà creare reazioni basiche.  Attivo per il parkinson e alzehimer.  Rassodatore dei tessuti della pelle.

Tisana mela fatta con la mela intera:  azione rilassante.

Semi mela:  sono ricchi di amigdalina, ovvero vitamina B17, che è un composto glicosidico cianogenetico, tossico nel caso sia sottoposto ad idrolisi enzimatica.  Nel caso di digestione, la flora batterica intestinale è in grado di degradare l'amigdalina grazie al alcuni enzimi assorbendo acido cianidrico che è tossico che in dosi elevate può provocare intossicazione ed avvelenamento, con asfissia cellulare.  Tale tossicità che è  presente nei semi delle Rosacee (mele,pere,uva).  Tranquillizziamoci che mangiando in modo moderato tali frutti e anche i semi non ci saranno problemi, anzi.

Controindicazioni:  non esagerare con la quantità, specialmente se cotta per i diabetici per gli zuccheri contenuti.

Consigli per acquisto mele:  frutto reperibile tutto l'anno, infatti se ben conservato dura tanto.  Tenerle al fresco, posto asciutto e al buio.  Sceglierle ben sode e ovviamente non ammaccate o con botte. 

Consigli per la consumazione:  come tutta la frutta ideale a colazione o lontana dai pasti, abbinata eventualmente con proteine o semi oleosi.

La Mela in cucina: ottima per preparare delle composte, dei dolci, ecc.

Naturalmente ciao.

dott.ssa Da Ros Elisabetta



www.naturopatiaconilcuore.it