Metalli tossici...nemici silenziosi...

06.06.2019

Argomento di odierna attualità: inquinamento in genere...che spesso tralascia di chiarire la pericolosità dei ''metalli tossici''.  Essi sono sostanze ammorbanti che squilibrano la nostra delicata fisiologia, penetrando nel nostro corpo attraverso alimenti e bevande, acqua, aria, farmaci, indumenti, cosmetici, prodotti chimici e detersivi, pesticidi, conservanti, vernici, applicazioni industriali, plastica e PFOA e tant'altro.  La notevole nocività è data dal fatto che essi aumentano la concentrazione bio-accumulandosi: hanno un'evoluzione lenta e molto subdola poiché si sostituiscono ai minerali vitali, alterando le funzioni e strutture biologiche deteriorando le cellule. I più presenti nei tessuti sono: mercurio, piombo, alluminio e cadmio, il quale accumulo potrà manifestarsi con affezioni piccole e grandi, disturbi vari e spesso ahimè, si ignora di verificare la relazione dei subdoli metalli tossici con lo stato di benessere. Come naturopata, consiglio di effettuare un programma di precauzione utile ponendo attenzione alle possibili fonti di intossicazione che ci circondano (alimentazione-prodotti cura persona-sostanze casalinghe- ecc.ecc.) e seguire un programma di disintossicazione personalizzato ed adeguato con biotest del Mineralogramma che fornirà dati utili per un protocollo di benessere per la chelazione dei metalli tossici un'educazione alimentare personalizzata. A disposizione.