Primavera....dolce dormire...

23.03.2020

Tema: il sonno rigeneratore - ristoratore per il benessere e la salute.

Il sonno è una delle funzioni fisiologiche vitali, definirei enigmatico e affascinante, un fattore chiave per il nostro benessere che a tutt'oggi nonostante tutte le ricerche scientifiche, non è stato ancora compreso il motivo esatto perché l'organismo abbia il bisogno di dormire.

Il sonno salutare, che rigenera è quello ristoratore, ovvero quello che si fa per il bisogno di dormire e che ci destiamo ripostati e rigenerati, cioè che il bisogno sia soddisfatto.

I principali benefici del sonno ''ottimale'' sono:

- salute cerebrale cioè funzione fondamentale di pulire le cellule del cervello da metaboliti tossici che vengono accumulati durante il giorno ( principalmente proteina beta-amiliode) e poi di sistemarsi.

- migliora efficienza sistema immunitario (aiuta alcuni geni che supportano l'individuazione di batteri e virus a respingerli)

- dà energia

- buonumore

- protegge da tante patologie gravi, con il rilascio della melatonina da parte della ghiandola pineale

- lucidità mentale e concentrazione, memoria sveglia, consolida i ricordi a lungo termine delle esperienze sensoriali (suoni, profumi, sapori, percezioni)

- mantiene giovani interferendo su ormone della crescita prodotto dalla ghiandola pituitaria con sonno profondo

- tiene in equilibrio il peso ''saggio'', mantenendo stabili e ottimali i livelli di leptina (ormone che segnale la sazietà) e abbassa quelli della grelina (ormone della fame)

Per quanto riguarda l'ideale delle ore di sonno, è una variabile personale.  Un piccolo segnale del nostro organismo che indica il bisogno di dormire di più è lo sbadiglio ripetuto.

Coltivare abitudini corrette e sane per ottimizzare un buon sonno sono:

- concedersi tempo per rilassarsi prima di coricarsi, evitando di stare davanti alla televisione, video, pc, smartphone ecc., che sono apparecchi che emettono luce blu a spettro lungo che vanno a interferire negativamente sul ritmo circadiano che regola il sonno bloccando il rilascio di melatonina ; prediligere pertanto fonti di luce ad onde corte (colore rosso, fuoco, candele)

- tenere un'adeguata esposizione alla luce solare, che aiuta a dormire bene grazie alla produzione della vitamina D

- dormire in una stanza fresca e pulita, con eventualmente un profumo naturale di lavanda (olio essenziale), che aiuta a rilassarsi

- aiuto fitoterapico per conciliare il sonno è di bere una tisana di camomilla leggera, almeno un'ora prima di coricarsi (la camomilla rilascia la glicina che è un sedativo naturale che allenta la muscolatura)

- cena leggera, presto, con alimenti ricchi di triptofano (aminoacido che decomponendosi produce la serotonina, ormone del benessere e la melatonina) contenuto nella carne bianca, uova, pesce, yogurt naturale, noci e ortaggi ricchi di calcio che aiutano il cervello a usare il triptofano suddetto

- il magnesio è un minerale con tante funzioni benefiche tra le quali quello di rilassare e conciliare il sonno, è contenuto specialmente negli ortaggi

- evitare i cibi eccitanti (caffeina, teina, cioccolato, alcolici)

- ascoltare musica a 432 Hz o rumore bianco cioè frequenze udibili della natura (pioggia, onde mare, vento...ecc.)

Conclusioni: un buon sonno ristoratore che è rigenerante, dà benessere e salute e permette di essere veramente svegli durante il giorno e reattivi....pertanto consideriamolo...

dott.ssa Da Ros Elisabetta




www.naturopatiaconilcuore.it